L’immagine clinica completa di Covid-19 non è completamente compresa.

L’immagine clinica completa di Covid-19 non è completamente compresa.

A Montana, circa un terzo dei 185 pazienti è stato trattato per Covidid. Dr. Klausner arrotondato nell’IQU a fianco dell’intensivinista dell’ospedale.

“Sembravano risorse migliori ma erano ancora a capacità”, ha detto. “Perché (Montana) ha così tanto Covidi nessuno sembrava davvero sapere. Alcuni dei locali lo incolpano nella stagione del turismo estivo. Hanno un mandato di maschera lì proprio come (Michigan). Non ho visto nessuno che non indossasse una maschera. In uno stato con una popolazione di 1 milione, hanno detto che avevano 2 milioni di visitatori durante l’estate. ”

Al tempo che il Dr. Klausner è volato in Texas l’industria aerea stava appena iniziando a rampare i loro programmi di volo. Sorprendentemente, il volo era pieno comprendente i sedili intermedi. “Quando abbiamo iniziato a salire a bordo, la compagnia aerea ha fatto un annuncio che diceva che volevano che rimangaci a sei metri di distanza in linea. Un ragazzo accanto a me, dice ‘questo è ridicolo. Saremo tutti accanto all’altro comunque in circa cinque minuti. ‘”

Dopo ogni distribuzione, c’è tempo per la riflessione. Il Dr. Klausner ha visto il meglio dell’umanità nel tempo peggiore delle vite delle persone. Ritiene enfaticamente lui e il team di assistenza alla disastro del Michigan fanno la differenza.

“Ogni volta che ci mandano, il bisogno è tremendo”, ha detto. “Facciamo un po ‘buono e penso sempre che avremmo potuto fare di più.”

La pandemia, tuttavia, ha dimostrato di essere impareggiabile su molti fronti comprese le migliaia che si sono ammalati ma malati e sono morti negli Stati Uniti e nella durata. Dicembre segnerà il 10 ° mese dal primo paziente covidideo del Michigan. Ha anche derubato famiglie di un usanza da long-detenuto.

“Lacrime davvero alle tue corde del cuore che quando qualcuno è alla fine della loro vita in ospedale, i loro familiari non possono essere riuniti . (Le restrizioni dei visitatori sono imposte agli ospedali per la sicurezza dei pazienti e del personale). Per me, è qualcosa che sta per stare con le famiglie che hanno perso i propri cari a Covid-19 o hanno amato i propri che erano ricoverati ricoverati e sopravvissuti “, ha detto. “Visitare i malati è molto importante. È un atto di gentilezza che le persone possono fare. Ed è buono per la persona che lo fa così come la persona che è malata. Ricordo una donna che era alla fine della sua vita e la sua famiglia non c’era. Potevo solo immaginare quanto sia stato difficile per lei e anche la sua famiglia. ”

Informazioni su Henry Ford Health System Fondata nel 1915 da Henry Ford, il sistema sanitario di Henry Ford è un sistema sanitario senza scopo di lucro, integrato impegnato a migliorare la vita delle persone attraverso l’eccellenza nella scienza e l’arte dell’assistenza sanitaria e della guarigione. Henry Ford Health System comprende sei ospedali tra cui Henry Ford Hospital a Detroit; Henry Ford Macomb Ospedali; Henry Ford Wyandotte Hospital; Henry Ford West Bloomfield Hospital; Henry Ford Allegiance a Jackson, MI; e Henry Ford Kingswood Hospital – un ospedale psichiatrico degente.

Henry Ford Health System include anche Henry Ford Medical Group: Henry Ford Physician Network; Più di 250 strutture ambulatoriali; Henry Ford Pharmacy; Henry Ford Optimile; e altri servizi sanitari. Il nostro piano sanitario not-profit, Plan Health Alliance – Hap – fornisce una copertura sanitaria per oltre 540.000 persone.

Come uno dei principali centri medici accademici della nazione, il sistema sanitario di Henry Ford addestra oltre 3.000 studenti di medicina, residenti e borsisti annualmente in più di 50 programmi accreditati, e ha addestrato quasi il 40% dei medici dello Stato . La nostra dedizione all’istruzione e alla ricerca è supportata da quasi $ 100 milioni nelle sovvenzioni annuali provenienti dagli Istituti Nazionali di salute e da altre fondazioni pubbliche e private.

Henry Ford Health System utilizza più di 33.000 persone, compresi oltre 1.600 medici, più di 6.600 infermieri e 5.000 professionisti della salute alleati. Per ulteriori informazioni, vai su Henryford.com.

###

Contatto multimediale: David Olejarz / [Email protetto] / 313.303.0606

Covid-19 Informazioni per i destinatari dei trapianto

Come prendersi cura di te stesso e altri

C’è un focolaio continua di malattia respiratoria causata da un coronavirus, noto come Covid-19, che è stato rilevato per la prima volta in Cina e che è stato ora identificato come a Pandemia globale con impatto in tutto il mondo, incluso negli Stati Uniti. Le informazioni attuali su Covid-19 sono sempre disponibili dall’Organizzazione mondiale della sanità.

I destinatari dei trapianto possono avere domande e preoccupazioni sui rischi di Covid-19 a loro e alle loro famiglie. Ecco alcune informazioni per calmare le tue paure, e farti sapere quando e come esercitare cautela:

Covid-19 informazioni di vaccinazione per i destinatari dei trapianto

Aggiornato il 8/23/2021

Le informazioni di vaccinazione Covid-19 per i destinatari dei trapianto continuano ad evolversi. Ecco le raccomandazioni più recenti dell’Istituto di trapianto di Henry Ford:

  • I destinatari del trapianto dovrebbero ricevere il vaccino Covid-19 il più presto possibile.
  • Tutti i membri della famiglia e i caregiver devono Anche essere vaccinato.
  • I pazienti pre-trapianto dovrebbero essere vaccinati.
  • Chiunque abbia avuto COVID-19 dovrebbe essere vaccinato dopo che i sintomi terminano e il loro periodo di quarantena è finito.
  • Sulla base delle raccomandazioni CDC, in genere non è necessario controllare le risposte anticorpi a Covid-19 dopo la vaccinazione.
  • indipendentemente dal livello di risposta anticorpale Un destinatario di trapianto, la vaccinazione farà sintomi meno gravi, anche se catturano Covid-19.
  • poiché la risposta immunitaria prodotta da un destinatario transplant Potrebbe non essere così robusto come gli altri, dovrebbero continuare a indossare una maschera in a distanza pubblica e sociale anche dopo essere vaccinati.
  • I dosaggi di farmaci immunosoppressivi per il trapianto destinatari non devono essere regolati prima della vaccinazione Covid-19.

Per ulteriori informazioni, visitare la società americana del sito web del trapianto di Transplantation e leggere questo studio dal Journal of the American Medical Association.

Già vaccinato? I destinatari del trapianto di organo solido potrebbero aver bisogno di una 3a dose

Aggiornato il 8/23/2021

L’amministrazione degli Stati Uniti e dell’Amministrazione farmacologica ha approvato l’uso di una 3a dose (“Booster”) per i destinatari di Il vaccino Pfizer-Biontech Covid-19 e il vaccino Moderna Covid-19.

  • Una terza dose deve essere somministrata almeno 28 giorni dopo il regime a due dosi dello stesso vaccino (Pfizer o Moderna ).
  • È meglio ricevere una terza dose di booster dello stesso vaccino Covid-19 ricevuto in precedenza (Pfizer o Moderna).
  • È possibile ricevere il vaccino presso la tua farmacia locale, community / Sito della vaccinazione della città o del sistema sanitario di Henry Ford, programmando un appuntamento per una terza dose tramite MyChart.
  • Dovresti continuare misure protettive come mascherare e distanziamento sociale indipendentemente dallo stato di vaccinazione.
  • La vaccinazione si consiglia anche se si è recuperati da Covid-19, dopo che tutti i sintomi si sono risolti e il periodo di isolamento è terminato.
  • Il CDC non raccomanda di controllare regolarmente le risposte anticorpi dopo Vaccinazione.
  • I vaccini previene o riducono la gravità della malattia clinica indipendentemente dalla risposta anticorpale.

Visita le domande frequenti sul vaccino per saperne di più

Quali sono i sintomi di Covid-19?

  • https://harmoniqhealth.com/it/potencialex/ febbre
  • tosse
  • mancanza di respiro
  • altri sintomi di influenza
  • difficoltà respirazione
  • brividi
  • agitazione (con brividi)
  • dolore muscolare
  • mal di testa
  • mal di testa
  • Perdita di gusto o odore
  • Sintomi gastrointestinali

La maggior parte delle persone con Covid-19 ha solo sintomi miti, di influenza e respiratoria che possono essere gestiti a casa . Tuttavia, alcuni pazienti possono sviluppare gravi problemi di polmonite e respiro che richiedono il ricovero in ospedale. Quelli con un sistema immunitario debole sono particolarmente a rischio.

Attualmente, non ci sono antivirali o vaccini efficaci contro questo virus, anche se gli studi per sviluppare questi sono in corso.

Quanto è grave Covidid -19?

L’immagine clinica completa di Covidid-19 non è completamente compresa. Mentre le informazioni finora suggeriscono che la maggior parte delle malattie Covid-19 è lieve, una malattia grave si verifica in alcuni casi. Le persone anziane e le persone con certe condizioni di salute sottostante come malattie cardiache, malattie polmonari, diabete, per esempio, sembrano essere a maggior rischio di grave malattia. Anche i destinatari del trapianto che prendono farmaci immunosoppressivi sono anche a rischio di malattia più grave. Una grave malattia può provocare la morte.

Come si diffonde Covid-19?

Il virus si pensa che si diffonda principalmente da persona a persona; Tra le persone che si trovano in stretto contatto con l’altro (entro circa 6 piedi), attraverso le goccioline respiratorie prodotte quando una persona infetta tossisce o starnuti. Potrebbe essere possibile che una persona possa ottenere Covid-19 toccando una superficie o un oggetto che ha il virus su di esso e poi toccando la propria bocca, il naso, o forse i loro occhi, ma questo non è pensato per essere il modo principale il virus Spread.

sono pazienti trapiantati a rischio più elevato per Covid-19?

Data la loro immunosoppressione, i pazienti del trapianto sono ritenuti ad essere a rischio più elevato per lo sviluppo di infezioni Covidi e aventi più grave infezione Covidi, mettendole ad un rischio più elevato di diffondere l’infezione alle persone che li circondano. È importante sapere che Covid-19 potrebbe essere molto più grave della tipica “influenza” e le infezioni gravi hanno un rischio maggiore di essere fatali.

dovrei indossare una maschera facciale?

Potresti aver sentito parlare di due tipi di maschere per il viso. Le maschere N95 sono maschere speciali utilizzate nell’industria e sui negozi di costruzione, nonché dai lavoratori sanitari in un ambiente infettivo. Durante questo focolaio, il presidente e le autorità nazionali hanno chiesto che tutte le maschere N95 siano riservate ai lavoratori sanitari. La maschera facciale più comune è la maschera chirurgica che sei abituato a vedere negli ambienti sanitari, ma anche questi sono attualmente in offerta limitata.

Il CDC raccomanda che tutte le persone indossino una maschera facciale per proteggersi e altri dalle malattie respiratorie.

Come posso proteggermi e gli altri?

  • Evita il contatto stretto con le persone.
  • Evita luoghi occupati e grandi folle.
  • Evita di toccare gli occhi, il naso e la bocca con le mani non lavate.
  • Coprire la tosse o starnutire con un gomito piegato o tessuto e poi getta il tessuto nella spazzatura.
  • Lavare le mani spesso con sapone e acqua per almeno 20 secondi; Soprattutto dopo aver andato in bagno, prima di mangiare e dopo aver soffiato il naso, tossendo o starnuti. Se il sapone e l’acqua non sono prontamente disponibili, utilizzare un disinfettante a mano a base di alcool con almeno alcool del 60%.
  • Pulire e disinfettare oggetti e superfici ad alto tocco ad alto tocco utilizzando uno spruzzo o una pulizia della pulizia domestica.
  • pratica “distanziamento sociale”. Se devi uscire, rimani almeno sei piedi dagli altri.
  • Segui gli ordini del Governatore per rimanere a casa.
  • Se lavori, prova a lavorare da casa quanto te può.
  • Evita l’esposizione a persone che sono malate.

Se hai la febbre, la tosse e la respirazione difficoltà, consultare un consiglio medico in anticipo. Chiama il tuo coordinatore del trapianto in qualsiasi momento, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Scopri i sintomi, i test e il trattamento del Covidid-19.

Ci sono restrizioni sul viaggio per i destinatari dei trapianto?

È meglio posticipare i viaggi non essenziali. Per informazioni aggiornate sul minuto, consultare il sito web del Dipartimento del Dipartimento U.S.. I contatti domestici degli ospiti dei destinatari dei trapianto dovrebbero anche posticipare i viaggi non essenziali. Tutti i piani dovrebbero essere discussi con il tuo coordinatore del trapianto prima di viaggiare. Se è fondamentale per viaggiare, segui tutte le precauzioni raccomandate. Più consigli di viaggio è disponibile dai centri per il controllo delle malattie.

Cosa devo fare se ho sintomi di influenza / respiratorio?

Ci sono molte cause diverse per la febbre, la tosse, la mancanza di respiro e i sintomi di influenza.

Se i sintomi sono delicati, non venire in ospedale o alcuna struttura sanitaria senza prima parlare con il tuo coordinatore del trapianto. Se hai solo sintomi lievi, potremmo non voler che tu venga in clinica, quindi parla con il tuo coordinatore del trapianto prima di venire in qualsiasi ospedale o clinica.

Cosa devo fare se un membro della famiglia / co- Il lavoratore viene diagnosticato con Covid-19?

Se viene diagnosticato o sospetto un contatto stretto con o sospetto di avere Covid-19, è necessario evitare tutti gli ulteriori contatti con loro. Dovresti evitare di condividere spazi comuni, come una camera da letto o un bagno. Dovresti lasciare che il tuo coordinatore del trapianto sappia che sei stato in contatto con qualcuno diagnosticato con Covid-19. Quindi monitorare la tua salute e contattare il tuo coordinatore del trapianto se si sviluppa la febbre, la tosse o la mancanza di respiro.

Sto aspettando un trapianto. Potrei ottenere Covid-19 dal mio donatore?

Il rischio di acquisire Covid-19 dalla donazione di organi è basso. I donatori vengono sottoposti a screening per i sintomi Covid-19 e la storia dell’esposizione. Sono anche stati testati per il virus in Michigan e la maggior parte degli altri stati. I trapianti di donatori viventi vengono testati a Henry Ford prima della donazione.

I donatori viventi sono inoltre invitati a non viaggiare per almeno 14 giorni prima della donazione e da guardare per i sintomi. È inoltre richiesta anche informazioni relative a viaggi recenti e all’esposizione possibile sui donatori defunti per determinare se sono candidati al sicuro per la donazione di organi e tessuti.

Mentre il rischio di acquisizione di Covid-19 negli ospedali negli Stati Uniti e in Canada è ancora molto basso, Henry Ford Health System e i nostri partner stanno rivolgendo le risorse per affrontare e controllare la diffusione di questo virus. Abbiamo raggiunto i destinatari dei trapianti con appuntamenti imminenti per garantire la loro continua attenzione sia attraverso la riprogrammazione, la telemedicina o il mantenimento del loro appuntamento programmato. Se non hai sentito da noi per quanto riguarda un appuntamento imminente, contattare il coordinatore del trapianto per le istruzioni. Si prega di iscriversi a MyChart, se non lo hai già fatto. MyChart ti consente di continuare alcuni appuntamenti visiti attraverso visite video, eliminando i rischi associati a visitare un ospedale o una clinica. Iscriviti a MyChart online o chiama 800-Henryford e dire “mychart”.

Altre domande? Controlla le risposte dal CDC e dalla Società Americana per il trapianto.

FAQ COVID-19

Avere domande su Coronavirus? Stiamo aggiornando le domande frequenti in corso non appena le risposte diventano disponibili. Ecco cosa devi sapere.

Ulteriori informazioni su Covid-19

;

Con il clima tumultuoso e inesplorato di oggi, una certa quantità di preoccupazione e ansia sono normali. Mentre usiamo questi termini in modo intercambiabile, sono animali completamente diversi – e hanno differenti implicazioni per la salute e il benessere.

Se le persone non sono un po ‘preoccupate in questo momento, questo è un problema, dice Jeffrey DeVore, MSW, un assistente sociale della salute comportamentale presso il sistema sanitario di Henry Ford. La preoccupazione e l’ansia cadono su uno spettro. Sono stati diversi, ma sono anche interrelati.

preoccupazione contro ansia

Le probabilità sono buone che sperimentano regolarmente un certo livello di preoccupazione (o addirittura ansia). Ma cosa significano questi termini? Entrambi gli stati sono contrassegnati da un senso di preoccupazione, inquietudine e possibilmente stress. Ma non sono uguali.

Qui ci sono cinque differenze chiave tra preoccupazione e ansia:

  1. preoccupazioni tende a risiedere nelle nostre menti. | L’ansia colpisce sia il corpo che la mente. Le preoccupazioni di tutti i giorni si svolgono nei tuoi pensieri, mentre l’ansia spesso si manifesta fisicamente nel corpo, spiega Devore. Potresti sentirti debole o vertiginoso. Alcune persone persino iperventilato. Anche le persone che sono ansiose sono più propensi a soffrire di problemi digestivi come nausea, indigestione e sindrome dell’intestino irritabile.
  2. preoccupazione è specifica. | L’ansia è più generalizzata. Sia che tu stia fissando le tue probabilità di contrarre il coronavirus o cercare di capire come sarai in grado di homeschool tre figli, la preoccupazione è distinta e calcestruzzo.

About congtta

Check Also

College Essays For Sale – What You Need to Know About Those For Sale Online

Below are a